Festa Santa Cerioli

santacerioli

Stiamo per celebrare il 200° anniversario della nascita della Fondatrice. Per la nostra famiglia religiosa ciò significa fare memoria grata della vita di Santa Paola Elisabetta e dell’eredità che ella ha lasciato ai suoi figli e figlie. Significa farci ancora di più compagni di viaggio delle famiglie e dei bambini con cui attraversiamo il nostro tempo, per accoglierli ed educarli in nome di Dio, con lo stesso spirito che ha riempito e cambiato il cuore di S. Paola Elisabetta.

Questo anniversario è una occasione favorevole per attuare con semplicità e il primo obiettivo che papa Francesco indica ad ogni Congregazione religiosa per l’anno della Vita Consacrata, che si concluderà a febbraio:

Guardare il passato con gratitudine: Ogni famiglia carismatica ricordi i suoi inizi e il suo sviluppo storico… Raccontare la propria storia è indispensabile per tenere viva l’identità, così come per rinsaldare l’unità della famiglia e il senso di appartenenza dei suoi membri. Si tratta di ripercorrere il cammino delle generazioni passate per cogliere in esso la scintilla ispiratrice, le idealità, i progetti, i valori che le hanno mosse, a iniziare dai Fondatori, dalle Fondatrici e dalle prime comunità. È un modo anche per prendere coscienza di come è stato vissuto il carisma lungo la storia, quale creatività ha sprigionato, quali difficoltà ha dovuto affrontare e come sono state superate”.

Rinnovando questa memoria potremo anche guardare agli altri due obiettivi che il papa ci ha indicato: vivere il presente con passione e abbracciare il futuro con speranza.

Durante il mese di gennaio, che racchiude le date della memoria liturgica di Santa Paola Elisabetta (23) e della sua nascita (28), pregheremo e ricorderemo la sua vita. La pubblicazione di una raccolta di alcuni dei suoi scritti sarà un aiuto per approfondire la nostra amicizia con lei e il legame spirituale tra tutti coloro che ne ammirano e seguono le orme.

vedi il programma completo. clicca qui